L’edificio a destinazione d’uso produttivo si presentava costituito da due corpi di fabbrica parzialmente compenetrati l’uno con l’altro. Di tali fabbricati uno è caratterizzato da una struttura intelaiata in acciaio e l’altro invece presenta una struttura in muratura. L’intervento strutturale di miglioramento sismico, ha previsto lo studio mediante la creazione di appositi modelli strutturali, che hanno consentito di valutare il totale distacco dei due fabbricati così da svincolare totalmente le due strutture estremamente differenti da un punto di vista di risposta sismica. Oltre ad alcuni interventi necessari per compiere questo svincolo, l’edificio in acciaio è stato caratterizzato anche per la sostituzione degli arcarecci di copertura e per il rifacimento delle tre facciate libere, di cui una è stata interessata dalla sostituzione degli elementi strutturali costituenti il prospetto, al fine di restituire una continuità di materiale in facciata, migliorando così la struttura.
L’intervento di progettazione si è concluso mediante la redazione della pratica di Sisma Bonus con il metodo convenzionale, che ha consentito di decretare l’incremento di una classe di risposta sismica, tale da raggiungere una detrazione fiscale pari al 70%.

 
Caratteristiche dell’appalto

Tipologia: Progettazione strutturale, pratica di Sisma Bonus.

Luogo: Sesto Fiorentino – Via del Termine

Anno: 2018-2019