L’Amministrazione di Pratovecchio – Stia ha in previsione la costruzione di una scuola materna a completamento della cittadella scolastica, realizzando un edificio altamente efficiente dal punto di vista energetico, con struttura in legno e una geometria modulare al fine di poter ampliare in futuro la struttura da 4 a 5 sezioni da 30 alunni ciascuno. Per venire incontro alle richieste formulate quindi, è stato pensato un progetto che in prima analisi prendesse in considerazione l’orientamento del lotto così da definire la distribuzione delle funzioni in base agli apporti solari gratuiti, collocando le aree di maggior stazionamento a nord, in modo tale da poter concentrare le aree vetrate al fine di creare una continuità visiva fra gli spazi esterni e quelli interni e massimizzare l’utilizzo degli apporti solari gratuiti. A sud invece, sono state previste le zone di servizio così da concentrare il più possibile la presenza di superfici opache. Quindi, dopo aver individuato sulla base del D.M. del 18/12/1975 le superfici necessarie minime da assegnare al progetto, si è provveduto a creare un modulo ripetibile per il numero di sezioni indicato dal bando, anch’esso ottimizzato sulla base dell’orientazione cardinale e di quella del lotto.

Infine, volendo fare in modo che vi fosse una continua alternanza fra spazi verdi e pavimentati, a seguito dello sfasamento trasversale di ogni modulo, nello spazio di resulta sono stati ricavati dei piccoli giardini d’inverno, così che le aree didattiche fossero totalmente circondate dal verde.

L’attenzione verso il risparmio energetico e il comfort ambientale, si ritrova non solamente nella forma architettonica ma anche in alcune attenzioni a livello di involucro e impiantistico. Il progetto infatti prevede l’inserimento in copertura di impianto fotovoltaico per un totale di circa 19,71 kWp e 9 pannelli solari che consentiranno di coprire in media un fabbisogno termico sanitario pari al 85%, con picchi del 100%, una rete per il recupero delle acque piovane con depurazione e ricircolo delle stesse da utilizzare per annaffiare le aree destinate a verde e per riempire gli scarichi sanitari. Completano il progetto l’utilizzo di pacchetti murari performanti, con spessori di isolamento di circa 15 cm e un sistema di ventilazioni meccanica controllata, così da garantire un ricambio costante dell’aria, limitando così la propagazione delle malattie trasmissibili per via aerea. L’offerta tecnica presentata proponeva la possibilità di conseguire una certificazione CasaClima dell’involucro in classe A.

 

Caratteristiche dell’appalto

Tipologia di appalto: Concorso di idee per la realizzazione di uno spazio polifunzionale coperto

Gruppo di progettazione: Studio Osti e Associati, FB engineering – Badini e Iannalfi ingegneri associati – Ce.Ba. studio associato – Dott. Arch. Chiara Trinci – Dott. Geol. Gioia Innocenti

Luogo: Pratovecchio – Stia

Anno: 2017